LABORATORIO OTTICO

Si eseguono montaggi  di lenti per la correzione di tutti i difetti visivi ( monofocali, bifocali, progressive, lenticolari ), con l’utilizzo di una molatrice automatica che consente di preparare l’occhiale con grande precisione e rapidità.  Vengono utilizzate lenti progressive di nuova concezione che danno garanzia di elevata adattabilità; tuttavia, in caso di mancato adattamento, si provvede a sostituire l’occhiale fornito con lenti bifocali o monofocali (due lenti che servono per la visione da lontano separate dalle due che servono per la visione da vicino) senza sostenere alcuna altra spesa.  Si dispone di un servizio di riparazione occhiali e di manutenzione ordinaria gratuita.

CENTRO APPLICAZIONE LENTI A CONTATTO

Negli ultimi anni le lenti a contatto hanno avuto una rapida diffusione, la soluzione “dell’usa e getta “ e la presenza delle lenti tra gli scaffali dei supermercati e delle farmacie ha diffuso la credenza che indossare le lenti a contatto sia una cosa semplice e possibile anche da soli, facendo spesso trovare il portatore di fronte a complicanze dovute al cattivo uso delle lenti. E’ necessario che ogni applicazione sia seguita con serietà e competenza dallo specialista. In questo centro si eseguono applicazioni di lenti a contatto morbide e gas-permeabili  per la correzione dei difetti visivi della miopia, ipermetropia, astigmatismo in bambini e adulti, e della presbiopia (lenti multifocali), si eseguono applicazioni speciali in caso di cheratocono, e post chirurgia refrattiva, e si applicano lenti cosmetiche in occhi che presentano un danno estetico.

MISURAZIONE DELLA VISTA

E’ possibile svolgere in sede  un esame  optometrico e valutare la presenza di difetti visivi , di  anomalie della visione binoculare e in genere delle condizioni fisiologiche e funzionali necessarie alla visione.

TOPOGRAFIA CORNEALE

La topografia corneale è un esame che si esegue attraverso  uno strumento complesso che fornisce informazioni sulla cornea per mezzo di dati elaborati dall’analisi matematica della sua immagine, rilevata dal topografo stesso. Il risultato finale di questo esame è una mappa cromatica che rappresenta la morfologia corneale. Tale esame viene eseguito nel corso del controllo della vista in quanto utile per valutare  la presenza di astigmatismo, di cheratocono  e di  altre degenerazioni corneali,  è sempre nell’esame preliminare necessario per l’applicazione di lenti a contatto.

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE INTRAOCULARE

La pressione intraoculare elevata rappresenta, insieme all’età e al sesso, uno dei maggiori fattori di rischio del glaucoma primario ad angolo aperto. La conoscenza del suo valore è importante in quanto consente di  poter essere indirizzati dallo specialista (medico oculista) in grado di valutare la presenza della malattia. La misurazione della pressione intraoculare avviene in questo studio  per mezzo del tonometro a soffio che non necessita di anestesia locale, ed è un procedimento veloce, non invasivo (non vi è contatto con la  cornea) e per tale ragione igienico.